11-03-2020 14:30
Luogo: Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, viale Pasubio 5

Oggi, la militanza politica pare quasi un retaggio del passato, venuta meno a causa della dissoluzione del rapporto che univa rappresentanti e rappresentati. Nel corso del Novecento, invece, i partiti di massa, con i loro meccanismi interni e i loro funzionamenti, erano gli innegabili protagonisti della scena politica, mentre nella fase primordiale della società di massa le rivendicazioni politiche erano spesso portate avanti da singole personalità di rilievo. Proprio perché immersi oggi in una fase politica segnata dalla disintermediazione, si vogliono analizzare i contesti storici e sociali in cui è maturato in passato il passaggio dalle singole sensibilità al sentire comune, da una molla di attivazione individuale a un progetto politico, provando ad individuare scenari, idee e reciproche influenze che hanno avuto un’importanza centrale nella vita politica e sociale di ieri, con lo sguardo rivolto a come oggi, su quali sensibilità e su quali “domande aperte” potrebbe ricomporsi un progetto politico.

— Quali nuovi attori emergono nei territori nei momenti di crisi?
— Che ruolo giocano memoria e identità nei processi di trasformazione politica e territoriale?

pagina 73202\